domenica 14 settembre 2014

[Opinioni drama: Mellow in May] « Sai qual è la cosa più importante quando si prende il treno? La persona seduta accanto a te. »

Buondì! Oggi vi porto i pensieri e le impressioni che ho scritto dopo la visione di questo Drama Special, Mellow in May. Qualcuno ha detto che il fulcro della storia è l'attesa e se prima di averlo visto non avrei potuto capire di preciso cosa intedessero quelle persone, posso dire che adesso sì, so di cosa stavano parlando. Piccola premessa per chi non sapesse di cosa parliamo quando leggiamo drama special (basandomi su quello che ho capito io, quindi forse è meglio se queste righe ve le saltate :roftl:
Drama Special è di fatto un'antologia che racchiude in sé tante piccole storie diverse con la particolarità di essere composte da un solo episodio. Il dorama coreano che tutti vorrebbero, verrebbe da dire. :roftl:

Di seguito, come ormai ben sapete, trovate la trama e il link al fansub che ha tradotto questo progetto. Buona lettura!

INFO

Titolo: 오월의 멜로 (Oweoleui Maello)
Conosciuto come: Mellow in May / Owol's Love Story /

May's Love Story / Love Story in May / Love Train
Genere: Romantico
Episodi: 1
Rete: KBS2
In onda dal: 09 Dicembre 2012






TRAMA:

Oh Wol è una hostess che lavora spesso sulla linea Gyeongchun che parte da Seongbuk e arriva a Chuncheon.
Un giorno, mentre è di turno sul treno per Chuncheon, conosce un passeggero di nome Dong Hoon che per sbaglio ha occupato un posto non suo. I due iniziano a fare conoscenza e Oh Wol fa promettere a Dong Hoon di andare insieme a visitare il Tempio di Cheongpyeongsa...
[Siccome già di mio sono una pigrona, dico subito che la trama e le info le ho prese gentilmente dal Soul Asian Fansub che si è anche occupato della traduzione in italiano di questo progetto. Se foste interessati, vi rimando alla scheda sul loro forum



VOTO PERSONALE:




COMMENTONE PREGNO SUL DORAMA: 

Cosa posso dire di questo Drama Special che non sia E' la mia prima volta o Ha un finale non scontato e che mi ha fatto riflettere..?

Partiamo dicendo che Oh Wol è una hostess che lavora di frequente sulla linea ferroviaria Gyeongchun che parte da
L'INIZIO DELLA STORIA, A CHUNCHEON.
Seongbuk e termina a Chuncheon. In una giornata come tante incontra Dong Hoon, un passeggero che distrattamente si è seduto nel posto giusto ma nella carrozza sbagliata.
:roftl:

Una sera di ritorno da una bella bevuta decide con la sua amica di andare a visitare il tempio di Cheongpyeongsa, il quale ha la fama di far conoscere della propria vita precedente e di far scoprire così chi è propria anima gemella. All'ultimo minuto l'amica disdice e quindi si ritrova a dover fare il suo grande viaggio sola soletta ma
IL PRIMO INCONTRO DOPO DUE ANNI.
quando ormai lei si sta quasi abituando all'idea, ecco che un ragazzo si siede vicino a lei. Oh Wol scoprirà così che questi altri non è se non Dong Hoon, il famoso passeggero con la testa fra le nuvole che sbaglia sempre il posto, anche in quel loro secondo incontro. Parlando inizieranno a conoscersi un poco arrivando al punto in cui lei chiederà al ragazzo pasticcione di accompagnarla in giro per Chuncheon e al tempio di Cheongpyeongsa.

Inizia così questa storia delicata e ricca di emozioni che fa riflettere senza risultare noiosa. Ti si avvicina, ti dice di metterti comoda perché deve raccontarti una storia davvero interessante e che devi prestare attenzione a quello che succederà e ti avvisa dicendo che, se sei una persona che tende ad avere la lacrima facile, dovresti munirti di fazzoletto
perché potresti inevitabilmente farti coinvolgere dalla storia e dai personaggi al punto da 'star male' con loro. E così ti
accompagna coccolandoti dolcemente con le parole per un'oretta circa, facendoti vedere delle situazioni e lasciando che anche tu possa provare ad immaginartene altre nella tua mente ispirate proprio da quelle che hai visto, lasciandoti con il fiato sospeso nell'ultima parte, in cui ti ritrovi a sperare con tutta te stessa che ci possa essere quel qualcosa che vuoi sempre vedere quando ti appresti ad una visione ma che inevitabilmente non può sempre esistere solo per farti contenta. Di fatto questa visione è dolceamara, ti illude - o ti fa sperare? - fino alla fine che potrà esserci un futuro per loro due nonostante siano passati gli anni, nonostante lui se ne sia andato in un soffio di vento senza dire niente, nonostante lei abbia cercato di aspettarlo, soffrendo e maledicendolo ma continuando la sua vita sempre sperando in una telefonata, nel fatto che arrivasse quel giorno in cui insieme sarebbero andati a visitare il tempio anche se…… ed in un certo senso è veramente così perché lui la chiama per dirle Sono alla stazione ad aspettarti. e lei quando torna indietro per dirigersi alla vecchia stazione lui è ancora lì ad aspettarla e vanno per davvero dal tempio ma la loro ultima conversazione è davvero illuminante, soprattutto quando lei dice Se me l'avessi chiesto, ti avrei aspettato ma lo spettatore sa che non poteva chiederle una cosa del genere perché lui in quell'arco di tempo è dovuto stare vicino ad un'altra donna, la sua donna, quella che da tre anni è in coma e che lui sta attendendo nel bene e nel male. E solo quando lei se ne va, non viene propriamente detto ma il fatto che lui sia tornato in qualche modo simboleggia il fatto che non sia più legato da alcun 'vincolo' sentimentale, lui può tornare dalla donna per cui nel frattempo ha nutrito dei sentimenti ma ormai per
DUE ANNI DOPO, AL TEMPIO.
avere una storia con lei è troppo tardi, è passato troppo tempo e quindi l'unica cosa che può fare per lei è mantenere una promessa restata appesa su un filo invisibile e flebile come un respiro per ben due anni; una promessa che conserva gelosamente dentro di sé un addio che diverrà realtà non appena i due che lo hanno tacitamente creato si incontreranno nuovamente. E ciò accade due anni dopo la nostra storia, due anni dopo la promessa di incontrarsi per visitare il tempio.


1 commento:

  1. oddio..........cosa è sta cosa????????
    no,no

    *scappa singhiozzando*

    RispondiElimina